La tecarterapia è una terapia innovativa utilizzata soprattutto in ambito sportivo. Sfrutta l’applicazione di un campo elettromagnetico alternato che accumula e respinge le cariche elettriche libere presenti sotto forma di ioni in ogni substrato biologico. L’energia viene trasferita al tessuto senza essere proiettata dall’esterno, si sfrutta quindi la capacità di condensatore del corpo. Effetti terapeutici: accelera il metabolismo cellulare, facilita il drenaggio linfatico aumentando la velocità di scorrimento dei fluidi e drenando la stasi, aumenta il livello della soglia del dolore, rafforza la capacità riparativa intrinseca dei tessuti. Variando la potenza si può aumentare la temperatura negli strati profondi senza danneggiare la cute. L’applicazione prevede l’uso di un manipolo da fare scorrere sul distretto da trattare, questo fa sì che contemporaneamente si effettui anche un massaggio. Due sono le modalità di funzionamento, quella capacitiva e quella resistiva. La modalità di funzionamento capacitiva ha il suo campo d’azione sui tessuti e sulle strutture maggiormente idratate come i muscoli, i vasi sanguigni e i vasi linfatici, mentre la modalità resistiva agisce su tessuti e strutture con alta densità connettivale (capsule articolari, cartilagini, cordoni fibrotici, legamenti, osso, tendini ecc.). È indicata nel trattamento delle fasi acute e croniche di distorsioni, lesioni muscolari, tendiniti, patologie osteoarticolari, edemi.

Questo sito utilizza cookie tecnici utili al miglioramento dell'esperienza degli utenti senza nessun tipo di indagine da parte di terzi.