La Struttura aperta del Tomografo di Risonanza Magnetica consente lo studio agevole delle articolazioni anche nei pazienti che soffrono di sensazione di claustrofobia.
Sono possibili gli studi di tutte le principali articolazioni dell’arto superiore (spalla, gomito, polso e mano) e dell’arto inferiore (anca, ginocchio, caviglia e piede).
E’ possibile lo studio dei segmenti ossei dell’arto superiore ed inferiore.
La diagnostica articolare in Risonanza Magnetica è metodica sicura, esaustiva con visualizzazione dell’osso, delle superfici cartilaginee, delle strutture legamentose e muscolo-tendinee normali e patologiche.
Non vengono impiegate radiazioni ionizzanti (raggi X).
Sono esclusi dall’indagine coloro che sono portatori di Pacemaker ed altri dispositivi sanitari elettronici e magnetici, i portatori di protesi metalliche di acciaio e non di titanio, o di valvole cariche non compatibili con la risonanza magnetica.
La metodica consente una rapida diagnosi delle affezioni articolari e muscolo-tendinee traumatiche, sportive, infiammatorie e degenerative. Un’indagine tipo può durare dai 20 ai 30 minuti, con paziente agevolmente disteso in posizione più comoda possibile.

Questo sito utilizza cookie tecnici utili al miglioramento dell'esperienza degli utenti senza nessun tipo di indagine da parte di terzi.